0
Posted marzo 12, 2018 by admin in Romanzi
 
 

Cronache Del Perduto Terzo Episodio


Le Cronache del Perduto Terzo Episodio

di Alessandro Cavaliere (illustrazioni di Giuseppe Ferrante)

Terzo Episodio – Inizia lo Scontro

 

Siamo nel mondo di Ghera in una delle città di confine con il territorio di Baar che la gente comune chiama il reame dei mostri; perché oltre il confine tra   Baar e l’antica Halar c’è un vasto territorio popolato da creature oscure e minacciose.

Episodio precedente

III Episodio Inizia Lo scontro

Niall, presa la sua cavalcatura nella stalla della locanda, si gettò al galoppo per raggiungere l’avamposto della città. Il luogo del sacrificio era poco distante dalle mura sud che delimitavano il territorio della città da quello dei territori in mano ai demoni.

L’avamposto altro non era che un’ulteriore cinta muraria che creava una zona cuscinetto ad anelli. C’era l’anello interno in cui soggiornavano le guardie e le attrezzature per il sostentamento di quella particolare zona della città; poi c’era l’anello esterno in cui, solitamente, venivano deposti i sacrifici per i demoni che vi penetravano dal grande arco del Toro (chiamato così per l’enorme statua che vi era stata deposta sopra in onore del Dio Taurus protettore della terra)

. Ormai era anche chiamata la bocca dell’inferno.

Niall percorse le vie della città a gran velocità. Per quanto Mia fosse una guerriera esperta, il ragazzo, sapeva bene che non poteva mai farcela da sola contro i miliziani a guardia della carovana e soprattutto contro i demoni. Niall riuscì a oltrepassare le mura sud senza problemi.

Solitamente i miliziani non controllavano le persone che uscivano da quel lato della città specie se erano guerrieri. I mercenari in città spesso si recavano nel territorio sotto il controllo dei demoni per cacciare e procurarsi carcasse da vendere poi al mercato cittadino.

Dalle carcasse di un demone si potevano ricavare varie cose era un prodotto molto richiesto. Però, arrivati all’avamposto o come veniva chiamato le mura del sacrificio i guerrieri solitamente deviavano verso un’uscita che non comportava il passaggio negli anelli del sacrificio.

Il giovane puntò, invece, direttamente alla porta che collegava la zona cuscinetto con l’anello interno. Quando arrivò lì fece un rapido salto dal suo cavallo e colpì una delle guardie con un calcio al volto mettendola subito fuori gioco. Poi con un rapido movimento colpì un’altra guardia alle gambe facendole perdere l’equilibrio.

Devo cercare di non accoppare nessuno di questi babbei altrimenti sarà difficile lasciare incolumi questa città, pensò Niall mentre sistemava un’altra guardia per poi estrarre la spada.

Niall si ritrovò davanti l’ultimo miliziano rimasto di guardia alla porta che gli puntava contro la sua lancia.

<<Cercherò di non farti male amico, promesso>>. Gli disse Niall. Il miliziano, probabilmente spaventato dall’improvviso attacco e dall’abilità dimostrata da Niall, lasciò cadere la lancia.

<<Non mi pagano abbastanza per morire signore>> Disse poi a Niall che sorrise.

<<Portami oltre le mura>>. Disse poi al miliziano che annuendo gli fece strada attraverso la porta conducendolo nel primo anello interno. Arrivati lì l’uomo disse  :<<Da qui deve proseguire da solo, mi spiace al massimo posso darle le chiavi per valicare l’altra porta, che al momento è poco sorvegliata visto che i miliziani di servizio sono tutti impegnati a sorvegliare gli schiavi del sacrificio, entrare nell’anello esterno è pericoloso signore molte guardie sono state divorate insieme agli schiavi e io…>>

<<Non vieni pagato abbastanza>>. Disse Niall che prese le chiavi colpì l’uomo al mento con un pugno mettendolo fuorigioco.

<<Assurdo, ma va bene me la caverò da solo>>. Aggiunse poi avviandosi all’entrata. Niall penetrò così all’interno dell’avamposto e in breve tempo raggiunse l’anello esterno in cui gli schiavi attendevano insieme alle guardie l’arrivo dei demoni per il sacrificio.

continua nel prossimo episodio

No votes yet.
Please wait…


admin

 
Mithril Art - Rivista Letteraria - Associazione Culturale