0
Posted dicembre 6, 2017 by admin in Poesia
 
 

Rubo un Pensiero


Rubo Un Pensiero

di Alessandro Cavaliere

Rubo Un Pensiero

 

Rubo un pensiero dalla tua testa,

lo faccio per caso,

forse tu diresti per capriccio,

ma in realtà è solo per possedere

qualcosa di te che nessun altro

potrebbe afferrare mai.

 

Mi accontenterei di qualsiasi tuo pensiero,

fosse anche qualcosa di brutto,

anche se esprimesse giudizi crudeli su di me,

anche se mi definirebbe un bastardo,

vorrei comunque conservarlo

perché quando qualcuno afferra i tuoi

pensieri tocca con le dita

qualcosa che appartiene all’anima.

 

Alla fine sono un uomo di strada

qualcuno di invisibile che si muove

in questo mondo di spettri,

in questo mondo in cui ci si ammazza

per pochi spiccioli,

un mondo dove tutto è in vendita;

sai piccola ognuno ha un cartello

su cui c’è scritto un prezzo.

Questo fa male,

fa un casino male…

Per questo io rubo un tuo pensiero

e lo porto via con me

perché sono un dannato bastardo

non voglio che sei mia

se devo comprarti.

 

Rubo un tuo pensiero

e giro per il mondo a piedi scalzi

tra gli sputi e le risa degli spettri

tra le botte, le urla e il sangue

ma sai,

ora,

anche se cado a terra

anche se mi riempiono di calci

io sorrido,

sul mio viso si disegna un sorriso

perché ho qualcosa che nessun altro possiede

ho un tuo pensiero

anche se ho dovuto rubarlo.

No votes yet.
Please wait…


admin

 

Mithril Art – Rivista Letteraria – Associazione Culturale