1
Posted settembre 20, 2017 by admin in arte
 
 

Tramandars – L’Artista Jago a Somma Vesuviana


Tramandars – L’artista Jago a Somma Vesuviana

Di Domenico Buio

Jago la scultura che tocca le corde dell’anima

 

Lo scultore e performer Jago, lunedì 18 settembre,  è stato ospite dell’evento “Tramandars” organizzato a Somma Vesuviana nella bellissima location di Santa Maria del Pozzo (chiostro recentemente restaurato).

La scultura come espressione dell’anima. Passione e sacrificio miscelati in un linguaggio che percorre la pietra e ne plasma le forme; delicato ma allo stesso modo potente. 

Jago alias Jacopo Cardillo con le sue opere ha un rapporto quasi carnale. Celebre il suo Habemus Papam il ritratto con gli occhi concavi (omaggio al Maestro Adolfo Wildt) di Benedetto XVI.

Habemus Papam è una delle sue opere più conosciute iniziata nel 2009 e rimaneggiata dopo sei anni a seguito della spoliazione del papà nel 2013.

L’artista decide di umanizzare ancora di più la sua opera spogliandola degli abiti papali come avvenuto al Papa stesso. “L’ho distrutto per svelare l’Uomo dietro il personaggio”. 

I suoi lavori diventano sempre più personali e appassionano migliaia di fan che seguono i suoi video tramite la sua pagina facebook. Video in cui l’artista mostra molte delle fasi che caratterizzano la creazione delle sue opere. 

Diversi i temi trattati durante la serata.  Jago coinvolge il pubblico in sala con il suo forte carisma e la sua vitale personalità.

La manifestazione è stata aperta dall’artista bruscianese Pietro Mingione il quale si è esibito in una performance live.

Mingione ha esposto anche una delle sue opere, una croce espressione del suo tipico tratto surreale.

L’evento organizzato dalla rivista Summae Civitas; Bar Vernillo;  Treqquarti; O’ Vascio – Room Gallery  è stato curato da Tani Russo e Gaetano Di Maiolo.

 

 

Rating: 5.0/5. From 2 votes.
Please wait…


admin

 
Mithril Art - Rivista Letteraria - Associazione Culturale