0
Posted aprile 16, 2017 by admin in Poesia
 
 

Tranquilla Solitudine


Tranquilla Solitudine

di Alessandro Cavaliere

Poesia Tranquilla Solitudine

 

 

Sento come se il cuore si stesse spaccando,

la pioggia batte sul vetro 

della mia finestra bianca e sembra urlare;

squarciare il silenzio che mi circonda

in questo giorno di tranquilla solitudine

pacata e deleteria come un veleno 

preso spontaneamente. 

 

Sono consapevole che quello che sto provando

alla fine non è veramente importante

che la pioggia fuori cesserà solo 

quando le nuvole avranno smesso di piangere

e dalla mia finestra bianca 

entrerà la luce di un pallido sole

che riscalderà un po’ il viso 

ed è sereno l’animo in questa tranquilla

solitudine.

Guardo fuori dalla finestra

il mondo che si bagna al tocco della pioggia

e penso che infondo nessuno 

sta cercando veramente il mio odio,

che nessuno sta toccando veramente il mio amore

e che nessuno può dirmi nulla 

che non abbia già sentito mille volte,

perché le parole hanno valore 

solo se plasmano i nostri passi in avanti

ma se rimangono foglie gettate al vento

marciranno come succede alle foglie morte

in autunno. 

Sospiro, e lascio andar via questa tranquilla solitudine

la ripongo per un po’ tra il vetro della mia finestra bianca

e il tocco della pioggia che rende grigio questo giorno di festa. 

No votes yet.
Please wait…


admin

 

Mithril Art – Rivista Letteraria – Associazione Culturale