0
Posted 16 aprile 2015 by Domenico in Warning: explode() expects parameter 2 to be string, object given in /web/htdocs/www.mithrilart.it/home/rivista/wp-content/themes/made/inc/single-normal.php on line 148
 
 

Breve prontuario Sulla Grammatica: La Punteggiatura I


Breve Prontuario Sulla Grammatica Italiana: La punteggiatura I

di Domenico Buio

 

La punteggiatura I parte

 

 

 

 

La Punteggiatura altro non è che un insieme di segni convenzionali che servono a regolare o a scandire, nella pagina scritta, il flusso delle parole e della frase, in modo da riprodurre il più fedelmente possibile le intonazioni espressive del parlato.

Importante sapere che: la punteggiatura riesce a dare un ordine all’esposizione, mettendo insieme e separando nello stesso tempo le varie parti del discorso che sono parole, frasi, periodi. Fa intuire anche se un certo messaggio è da intendersi come una semplice affermazione (Luigi è partito) come una domanda (Luigi è partito?), come una esclamazione (Luigi è Partito!) ed anche come espressione di perplessità (Luigi è partito!?). Con la punteggiatura riusciamo a capire il senso di un messaggio, perché segna l’articolazione logica del discorso. Inoltre segnala l’alternarsi delle battute in un dialogo.

Punto o punto Fermo

Questo segno è quello più forte in punteggiatura, infatti, indica una pausa lunga o uno stacco netto. Per questo viene sempre posto alla fine di una frase di senso compiuto o di un periodo. Quando lo stacco da due frasi o due periodi è molto marcato si va a capo e si inizia un nuovo capoverso. Quando si usa questo segno di punteggiatura si deve sempre farlo seguire dalla lettera maiuscola. il punto viene usato anche nelle abbreviazioni e nelle sigle.trecapelligram

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Breve prontuario Sulla Grammatica: La Punteggiatura I, 10.0 out of 10 based on 2 ratings


Domenico

 
avatar
Studente universitario con la passione per il web, la scrittura e i viaggi.